Annunci

Lavoro occasionale: "PRESTO"

 

Il nuovo contratto di prestazione occasionale messo a punto dall’Inps si chiama Presto ma… arriva con qualche giorno di ritardo rispetto al 30 giugno, giorno annunciato dal governo. Le indicazioni operative per l’utilizzo del nuovo lavoro occasionale sono introdotte dal decreto legge 50/2017 in sostituzione del lavoro accessorio e sono entrate in vigore il 10 luglio 2017.

Due sono le diverse forme contrattuali: il libretto famiglia, se il datore di lavoro è una persona fisica non nell’esercizio di impresa o di libera professione, e il contratto di prestazione occasionale per gli altri datori di lavoro.

Quali sono gli importi minimi*?

  • 10€ euro per il Presto utilizzabile dalle famiglie;
  • 9€ per la prestazione occasionale ma si dovranno pagare almeno 36 € cioè il corrispettivo di 4 ore.


E i Limiti?

Ogni lavoratore può incassare non più di 5mila euro all’anno, con un limite di 2.500 per singolo utilizzatore*.

E che fine fanno i “vecchi voucher”?

I voucher continueranno a essere erogati per tutto il 2017 solo nell’ambito del bonus baby sitter alternativo al congedo parentale.

Dal 2018 per pagare tali prestazioni si passerà al libretto famiglia.

Confermato che per tutto quest’anno potranno essere ancora utilizzati, secondo le procedure preesistenti, i voucher richiesti prima della loro abolizione.

 

​*Scarica la circolare dell’Inps

Fonte: Il Sole 24Ore

 

thumb

Indietro